Bitterballen Crocchette di carne lessa


Bitterballen -  lo snack olandese per eccellenza.

Ad un aperitivo olandese o a una festa  avrai sicuramente davanti a te un piattino caldo dibitterballen . Questo delizioso emolto popolare spuntino olandese ha una storia colorata qui!

La parola Bitter ‘amaro’ in bitterballen non ha nulla a che fare con il gusto dello snack, perché chiunque abbia assaggiato un bitterbal sa che è gustoso saporito e cremoso. Il nome di questapalla popolare è dovuto al liquore olandese(Bitter) amaro’, con cui è stato spesso servito. Secondo la ricetta tradizionale il ripieno è a base di manzo, ma è possibile utilizzare anche pollo, vitello e persino funghi per coloro che preferiscono una versione vegetariana. I Bitterballensono di solito serviti con una ciotola di senape come la senape di Groninga.

I Bitterballen sono stati per secoli un boccone popolare. Si sospetta che iBatavi, che vivevano 200anni prima di cristo in Olanda , cucinavano già le crocchette. Usavano gli avanzi di carne come ripieno, come la carne di bue brasato, e mescolati con brodo epane perché cosi avevano un pasto di spezzatino ripienoche poteva essere utilizzato per più giorni quando andavano a caccia. Quando agli spagnoli tra la fine del 16° secolo e l’inizio del 17 ° secolo occuparono i Paesi Bassile crocchette erano uno spuntino popolare tra i soldati spagnoli, i quali hanno fatto un tapas  di palline da friggere.La storia racconta che il primo bitterballen come lo conosciamo oggi è stato fatto nellaEpoca d’Oro dalla moglie di Jan Barendz abitante di Amsterdam e proprietario di un pub nell’omonima città, che perfezionò la ricetta degli spagnoli la quale veniva servita  con un amaro, birra egin per evitare che gli ospiti lasciassero il caffè quando avevano fame.

Oggi i bitterballen sono popolari nei Paesi Bassi, in Belgio e numerose ex colonie olandesi, come le Antille olandesi, Indonesia e Suriname. Anche se gli spagnoli hanno inventato in Olanda questa ricetta i biterballen non hanno avuto un importante ritorno in Spagna nella forma originale, infatti la ricetta sebbene molto simile a quella olandese però c’è unadifferenza nella forma e nella dimensione.

Negli ultimi decenni, la ricetta per bitterballen si è evoluta , il che significa che si può comprare bitterballen contutti i tipi di altri ingredienti, come la noce moscata e curry in polvere, per dargli un sapore unico. Ma la crocchettatradizionale rimane il più popolare tra gli olandesi, ed è anche disponibilenei pub olandesi e nelle note località turistiche!

La ricetta l’ ho trovata qui

Ingredienti
100 grammi di burro
150 grammi di farina

700 ml di brodo di manzo 

30 grammi di cipolla fresca, tritata
1 cucchiaio di prezzemolo fresco, tritato

400 grammi di carne bollita, sminuzzata

Sale 

Pepe e noce moscata
 

Per la panatura


50 grammi di farina 

2 uova, sbattute

50 grammi di pangrattato 

Preparazione

Fare fondere il burro in una padella o in una casseruola. Quando il burro è completamente fuso, incorporare la farina poco a poco e mescolare fino ad ottenere una pastella densa. Mescolando lentamente aggiungere il brodo, accertandosi che venga assorbito dalla pastella. Fare bollire per alcuni minuti su fiamma bassa, incorporando la cipolla, il prezzemolo e la carne sminuzzata. La miscela deve addensarsi fino a diventare una salsa spessa.


Versare la miscela in una terrina bassa, coprirla e lasciarla riposare in frigorifero per diverse ore,(io, tutta la notte) o finché la salsa non si è rappresa.


Con la salsa fredda e spessa formare velocemente delle palline. Utilizzare un cucchiaio colmo di salsa per ogni pallina. Passare le palline nella farina, nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato. Accertarsi che l’uovo ricopra l’intera superficie delle bitterballen. Una volta terminato, mettere le palline in frigorifero mentre l’olio della friggitrice si riscalda fino a raggiungere 190 °C. Friggere quattro bitterballen per volta finché non diventano dorate.


Servire le bitterballen in un piatto da portata accompagnate da una buona senape granulosa o piccante.



Ho abbinato questo snack con il caratteristico spritz veneziano.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]