FOOD BLOGGER: Valentina Gamna

Gli ultimi post di Valentina Gamna

Schiacciatina al radicchio

Sarà che non ho figli, sarà che c’è il sole persino qui, sarà che gli anni passano per tutti, ma io “il Natale non lo sento ancora”. Devo sentirlo? Dovrei. Mi sembra che tutti gli altri lo sentano, che tutti gli altri lo vogliano. So di persone che domenica scorsa hanno fatto l’albero (ma non bisognerebbe Continua a leggere..

Continua a leggere..

Soufflé ai fiori

Sono due giorni che mio marito canta “la libertà non è star sopra un albero…”.  Ieri sera a un certo punto gli ho anche detto: “Adesso basta però”. Questa mattina, invece, gli chiedo di cantarla ancora, e la canto anche io con lui. Per moltissimi motivi e per nessuno in particolare. La libertà non è star Continua a leggere..

Continua a leggere..

Lasagne di topinambur (senza lasagne)

La parola passione non mi è mai piaciuta.  Lo fa per passione. E’ appassionata.  Quali sono le tue passioni? Tutte. Ogni cosa che faccio io la faccio con e per passione, sennò qual è il senso di fare?, di essere al mondo?, di lavorare? Sbarcare il lunario, per esempio. Okay, però posso dire che non Continua a leggere..

Continua a leggere..

Ravioloni di zucca al ragù di verdure

Posso anche non dire come mi sento, come la penso.  Posso non colorarmi la faccia, posso stare in silenzio. A pensare, a non pensare.  Non ho un ruolo politico, istituzionale, nessuno si aspetta risposte da me, è inutile che mi sforzi a trovarne.  E’ che negli ultimi tempi ci siamo abituati a pensare di essere Continua a leggere..

Continua a leggere..

La ricciola nella caverna

Io non piango mai, quasi mai. Mi capita spesso durante i film. Mi capitava.  Un tempo durante i film staccavo il cervello, ormai durante i film il mio cervello va a mille all’ora. Col cavolo che piango. Meno piango meglio è – penso. Lo so, lo so. Il mondo è pieno di gente che vive Continua a leggere..

Continua a leggere..

Tortini verdi senza pasta

Rispondere alle domande, questo è il lavoro più difficile del mondo.  Pensavo che anche farle non fosse il massimo. Poi ho cambiato idea.  Durante tutto il percorso scolastico non ho mai formulato una domanda, neanche per sbaglio, a nessuno. Ho iniziato dopo e non ho più smesso. In diversi campi, tutti i miei campi, io Continua a leggere..

Continua a leggere..

Tramezzini di pesce spada

- Mio marito era in Arabia, adesso è in India e domani sarà in Cina. – E tu come stai? (Pausa) – Sto che poco fa ero insieme a lui in una foresta popolata da pipistrelli della frutta, e non avevo ancora fatto colazione. Per colazione non c’erano le solite bioches del sabato perché lui Continua a leggere..

Continua a leggere..

Pulpo a la gallega (+Antigone)

Aveva sepolto Antigone, ecco quello che penso. Antigone aveva seppellito Eteocle e Polinice, lei aveva seppellito Antigone – giù, in fondo, in una parte nascosta, buia, deserta. Eppure lei è Antigone, come fa a non capire? Cos’è successo? Non è facile convivere con una che non sente ragioni e che segue solo la legge del Continua a leggere..

Continua a leggere..

Le polpette di Mary Poppins

Mary Poppins è una donna difficile. Difficile essere lei e difficile averla accanto. Quando ero piccola, la bambinaia con l’ombrello pappagallo mi affascinava e spaventava allo stesso tempo. Fondamentalmente non la capivo, a tratti mi chiedevo: “Perché piace a tutti se è così stronza?”. Piaceva al super sexy Bert, piaceva a Jane e Michael, al signor Banks, alla signora Continua a leggere..

Continua a leggere..

Il vero tortino di alici

Mi piacerebbe tanto, adesso, avere un figlio in età scolare. Un bambino che va alle elementari. Mi piacerebbe ricevere una catena su whatsapp, con una serie di messaggi preoccupati e intimidatori. Vorrei tanto avere la posta intasata di numeri e statistiche, e poi vorrei essere braccata all’uscita di scuola da qualche artiglio affannato, vorrei essere guardata fissa Continua a leggere..

Continua a leggere..