Aprile: cosa c’è da fare e da mangiare..

Aprile il mese delle grandi pulizie. La luce calda che entra dalle finestre, rende ancor più visibile qualsiasi disordine… Ho ripulito i termosifoni, lavato tutte le tende, svuotato armadi, spruzzato l’antitarme e lasciato aperti gli sportelli in modo che l’aria circolasse…

Un pò per giorno sistemo il guardaroba, cercando di riporre in modo ordinato per ritrovare abiti e vestiti vari in ordine nel prossimo autunno. Detesto l’odore della canfora e della naftalina, ho preferito sacchettini profumati con fragranze non troppo pungenti. La canfora la uso solo per ciò che ripongo in soffitta.. Ovvero in abiti che non uso più ma che mi spiace buttare o dare via… Non so se anche a voi è successo di incontrare persone che “/redirect.php?URL=odorano” di naftalina. A me è successo spesso, soprattutto con persone anziane che probabilmente hanno sempre riposto cappotti, pellicce, giacche, mantelle ecc.. usando grandi quantità di canfora o naftalina. Aprile è il mese ideale per sistemare casa e armadi, ma non solo..

Le finestre, come anche balconi e terrazzi possono essere abbelliti con piante e fiori, se si ha anche questa passione.. Petunie e gerani solitamente fanno da padrone, sono piante decorative ma anche facili da coltivare. Non danno particolari problemi e donano molti fiori per lunghi mesi, teoricamente almeno fino a settembre. Le petunie come i gerani, si trovano in diverse varietà, io ho scelto quelli ricadenti e a cespuglietto, così da abbellire il balcone, troppo spoglio nei lunghi mesi invernali.
 Poi naturalmente non possono mancare i vasi di erbe aromatiche (rosmarino, salvia, basilico, prezzemolo, timo, origano) che è sempre utile avere a portata di mano visto che donano ai nostri piatti maggior sapore. Arricchire le pietanze con le erbe aromatiche, coltivate da noi, ci fa sembrare ancor più buono ciò che mangiamo. L’unica cosa da ricordare con le piante e i fiori in generale è di non annaffiarli troppo, altrimenti le radici marcirebbero. E’ più facile far danno annaffiando troppo che troppo poco. Infine, bisogna rammentare anche di annaffiare piante e fiori al mattino presto, oppure la sera dopo il tramonto, ma mai quando il sole è già alto. 
Un post insolito che non parla di una ricetta per un piatto specifico, ma bensì un memorandum di tutte quelle cose da fare nel mese. Ricordate le vecchie agende delle nonne?.. C’era un appunto su tutte le cose da fare e da mangiare. Ora siamo abituati ad andare al supermercato e trovare frutta e verdura anche fuori stagione, ma non sarebbe male ogni tanto fare un passo indietro e ritrovare le vecchie, buone e soprattutto sane abitudini, che volevano solo frutta e verdura rigorosamente di stagione sulle nostre tavole. 
APRILE
verdura del mese…

insalate
rapanelli
bietole
carciofi
cavolfiori
cavoli/cavolini di Bruxelles
coste/cicoria
indivia/lattuga
finocchi
sedani
spinaci 
asparagi
piselli
taccole
patate novelle 

frutta del mese…

mele
pere
le prime fragole 

Così aprile in un giorno m’ha dipinto il giardino:
di bianca calce tutto il muro intorno
e tutto il cielo del più bel turchino.
Di verde non ha fatto economia.
E’ così verde questa terricciuola che sembra l’orto della poesia.
Che chiasso di colori in ogni aiuola 
e quanti fiori, quanta fantasia di blu, di rossi, di celesti e viola!!
C’è un fior per tutti in questo mio giardino!!
Fanne un mazzetto da portare a scuola!
Così dipinse Aprile questa mia breve terra 
intingendo il pennello nel cuore fin che bastò il colore.
- Renzo Pezzani - 

Un abbraccio,
buona domenica
Cinzia 

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]