Zuppetta di mare e lenticchie dei Sibillini

Con orgoglio faccio parte delle 25 foodblogger che stanno partecipando al Food Contest “Un Mare di Marche” organizzato da AIFB in collaborazone con CEA Ambiente e Mare, con l’obiettivo di promuovere un’economia del mare sostenibile. Quindi la piccola pesca, il pesce azzurro, e le specie povere e massime del Mar Adriatico e Mar Mediterraneo, in un percorso tematico che svela i segreti della regione del territorio in abbinamento con eccellenze gastronomiche della aree “cratere” del sisma del 2016, elaborati in collaborazione con Slow Food Piceno.
Un’opportunità unica e da me molto sentita di dialogo e di scambio, cercando di rendere protagonisti delle mie ricette alcuni produttori ubicati nelle zone duramente colpite dal sisma, creando un connubio tra sapori, esperienze e materie prime. Un cuore per ricostruire.
Un’esplosione di sapori in questa mia “Zuppetta di Mare e lenticchie dei Sibillini”. La mia prima delle due ricette richieste. Un piatto unico, goloso ed allo stesso tempo semplice e perfetto per questo periodo dell’anno. Sgombri, Triglie, Gallinelle, Vongole e Totani leggermente scottati per valorizzarne al meglio i sapori, i colori e principi nutritivi, accompagnati da una zuppetta di lenticchie e patate e crostini croccanti.
Ingredienti per 2 persone
 
Per la zuppetta di lenticchie:

Per la zuppetta di pesce:

  • 2 Triglie piccole
  • 2 Sgombri
  • 1 filetto di Gallinella
  • 1 Totano
  • 10 vongole 
  • prezzemolo fresco
  • 1 fetta di pane
  • burro

Per la decorazione:

  • germogli misti 

 

Lavate, pulisce, eviscerate il pesce:ricavate i filetti (foto 1) e tagliateli a tocchetti, tranne le triglie alle quali priverete solo la testa e le interiora (foto 3). Rosolate in una padella l’olio evo, la cipolla tritata finemente e la patata scucciata tagliata a cubetti piccoli. Unite le lenticchie e la foglia d’alloro. Bagnate con il brodo vegetale e continuate la cottura per 40 minuti. Eliminate la foglia d’alloro (foto 2), frullate, passate al setaccio. Unite alla crema un filo d’olio evo e tenete da parte.
Ricavate dalla fetta di pane dei cubetti. Spalmateli con il burro su tutti i lati. Infonateli a 170° fino alla doratura. Tenete da parte. Aprite le vongole, che avrete lasciato spurgare in acqua fredda, in un tegame con olio evo e i gambi del prezzemolo. Scottate i filetti di pesce in una padella antiaderente unta leggermente di olio evo per pochi minuti dalla parte della pelle. Componete il piatto versando la zuppetta di lenticchie sul fondo, i filetti di pesce, i crostini, i germogli e un giro di olio evo.
foto 3
foto 1
foto 2

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.