Una storia di pane: Michetta con la mortadella

michetta con mortadella

Oggi non voglio dare una ricetta qualsiasi, voglio dare un’emozione. Un’emozione legata ai miei ricordi di bimba. Ricordi di quando la mia mamma, nei pochi momenti liberi, ci preparava la merenda. Una merenda sana e genuina: la michetta con la mortadella.

Il pane e il suo irresistibile fascino

La panificazione è noto che è il processo di produzione del pane, l’alimento che da sempre è uno dei più caratteristici della tradizione alimentare mediterranea e che si ottiene dalla cottura in forno di una pasta lievitata, composta da farina di grano, acqua, lievito di birra o lievito madre, e con l’aggiunta o meno di sale.

Per la sua preparazione in genere si utilizzano le farina di grano raffinate o integrali, ma prende sempre più piede, per motivi salutistici, ma non solo, l’uso di prepararlo con altre farine come, ad esempio, il grano saraceno, il farro, l’orzo, il mais, la soia, la farina di castagne, ecc.

Sono una di quelle persone che ha sempre voglia di sapori genuini, autentici e ha tanta voglia di creare e lo faccio mettendoci la passione, la volontà e tutto il tempo necessario. Ho quindi preso l’abitudine di preparare il pane in casa sia per sperimentare nuove farine, sia perché lavorare con le mani quei pochi ingredienti necessari per la sua lavorazione, misurando la forza e la dolcezza mentre lo lavoro, me lo fa sentire vivo come fosse una mia creatura, e mi gratifica.

Mi piace vederlo lievitare, sentire il suo profumo quando lievita e quando cuoce in forno invadendo la casa di aromi antichi. E’ un percorso lungo che cammina, mano nella mano, con l’impasto, la prima lievitazione, la seconda, la cottura ma che mi dà una immensa gioia e una grande soddisfazione che, poi, raggiunge il culmine del piacere al termine della cottura, quando sforno il pane.

Mangiare il pane appena sfornato è una vera apoteosi e ogni volta che lo sbocconcello mi tornano nelle orecchie le parole di mia mamma che diceva: “Aspetta che il pane caldo fa venire il mal di pancia!”. E provo tanta tenerezza e sorrido a quel ricordo che ha il profumo e il sapore di buono, di casa e di mamma. Il profumo e il sapore della mia infanzia, quello che prediligo…

Ad accompagnare il profumo e al sapore del pane di mia mamma, appena sfornato e che poteva essere la micca o la michetta, c’era la mortadella, quella tradizionale con i pistacchi, tagliata a fettine sottili, sottili. Il panino con la mortadella (che ai tempi era molto economico) era un vero e proprio live motive della nostra tavola, che allora faceva vergognare qualcuno che lo mangiava di nascosto.

MichetteMichetteOggi il panino con la mortadella è ai primi posti per la sua bontà nella sua semplicità! Vi ho raccontato la mia “storia di pane”, adesso invito voi a condividere la vostra “storia di pane” nell’apposita sezione del sito Forno Pubblico all’indirizzo www.fornopubblico.com/storiedipane e vi invito a raccontarla anche sui vostri profili social utilizzando gli hashtag #storiedipane e #fornopubblico.

Ne leggeremo delle belle, profumate, e saporite . La mia nutrizionista magari borbotterà, ma nel giorno di dieta libera, io intollerante al nichel, al lattosio e al glutine, ogni tanto mi preparo un ottima michetta  con la mortadella.

La michetta, è il tipico panino milanese, quasi vuoto all’interno, dalla consistenza quasi croccante, da consumare in breve tempo, dopo la cottura, perché prima tende a diventare “elastico”, e poi a “seccare”.  Da alcuni anni alla michetta è stata riconosciuta la De.Co (Denominazione Comunale) Sempre più difficilmente si trova nelle panetterie, e allora la preparo da me, per soddisfare la mia voglia di profumo di michetta, di buono, di casa e di mamma.

L’articolo Una storia di pane: Michetta con la mortadella sembra essere il primo su Intolleranze in cucina – glutine,lattosio,nichel.

Altre ricette simili a questa:

Commenta con Facebook

commenti

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]