Treccia morbida con uvetta

Da anni la mia colazione è sempre la stessa (quando sono a casa, perché in vacanza è tutto diverso): una tazza di caffè e 5 biscotti (ultimamente abbracci).
Stamattina però avevo voglia di qualcosa di diverso ma non troppo complicato da preparare ed ecco la mia treccia all’uvetta. Morbidissima e saporita, buona per la colazione, la merenda o a fine pasto.
La preparo il pomeriggio prima, la inforno, la metto a raffreddare e poi la chiudo in un sacchetto alimentare ( uso quelli che acquisto per i panettoni) così si conserva morbida fino al momento di gustarla.

Ingredienti x 2 trecce piccole o una grande
500 gr di farina Manitoba
25 gr di lievito
200 gr di latte intero
60 gr di burro
1 uovo
10 gr di sale
10 gr di zucchero
100 g di uvetta

per spennellare

1 tuorlo sbattuto con 1 cucchiaio di latte
Preparazione
Mettere a bagno per 10 minuti l’uvetta in un mix formato da 3/4 di brandy e 1/4 di acqua. Trascorso il tempo, scolare l’uvetta e tamponarla bene con carta casa. N.B. Prima di aggiungerla all’impasto, passarla un un po’ di farina bianca, togliendone poi l’eccesso, in modo da no unire frina in pi all’impasto.
Dai 200 gr di latte, toglierne 1/2 bicchiere, intiepidirlo appena e sciogliervi il lievito con lo zucchero.
In una ciotola grande mettere la farina, il sale, mescolare bene, aggiungere l’uovo, il latte, il lievito sciolto e il burro. Iniziare ad impastare e quando iniziano ad amalgamarsi gli ingredienti, unire l’uvetta. Appena possibile trasferire il composto sulla spianatoia infarinata.
Continuare ad impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo e metterlo a lievitare in una ciotola unta e coperta con pellicola trasparente fino al raddoppio dell’impasto.
Trascorso il tempo di lievitazione, trasferire senza sgonfiare, il composto sulla spianatoia infarinata e, delicatamente premere leggermente con la punta delle dita l’impasto, fino ad avere un rettangolo dello spessore di 2 cm. Dividere il rettangolo in tre strisce, senza arrivare a tagliare completamente, cioè tenendo gli ultimi 5 cm uniti ( come per fare la treccia di capelli, per intenderci). Formare a questo punto la treccia chiudendola bene ai lati.
Foderare una teglia con carta forno e adagiarvi la treccia, spennellare la superficie con l’uovo precedentemente sbattuto insieme al latte e rimettere a lievitare per 30 minuti circa.
Scaldare il forno a 180°C.

Molto delicatamente spennellare di nuovo la treccia con l’uovo sbattuto con il latte e infornare per 15-20 minuti.
Lasciare intiepidire leggermente, sformare e mettere a raffreddare qualche minuto su una gratella.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.