Torta salata con feta, pomodorini confit e basilico

Fattelo raccontare, cosa intendo io per amore.
Fatti raccontare di tutte quelle volte che mi emoziono a vedere due mani che si stringono.
Fatti raccontare che quell’emozione cresce quando quelle mani raccontano anni di vita vissuti insieme, senza mai stancarsi l’uno dell’altra.
Fatti raccontare di quante volte lo abbia cercato, in uno sguardo, in un abbraccio, in quelle piccole attenzioni che vorresti ma che non arrivano mai.
Fatti raccontare di quante volte mi abbia deluso, ma non mi abbia mai stancato.
Fatti raccontare di quanto mi piaccia cercarlo in quei piccoli gesti e segni che trovo lungo il mio cammino.
Fatti raccontare di quante volte lo abbia trovato nello sguardo di una madre che abbraccia il proprio figlio appena nato.
Fatti raccontare di quante volte l’ho visto in quei lunghi abbracci scambiati al binario di un treno che va sempre un po’ troppo lontano per due cuori abituati a camminare insieme.
Fatti raccontare di quanto possa perdermi in questi amori. Perché sono capace di amare e, forse, è l’unica cosa che so fare meglio.

Innamorarmi ogni giorno, di un attimo, un istante. Di uno sguardo, di un sorriso.
Innamorarmi dei colori delle foglie d’autunno e dei prati in primavera.
Innamorarmi del sole d’estate e della neve che copre strade e pensieri.
Innamorarmi di parole e racconti. Di viaggi e emozioni.
Innamorarmi di una canzone, che ascolto ad occhi chiusi fino a sentirmela scorrere nelle vene.
Innamorarmi di una fotografia, scattata chissà da chi, chissà dove.
Innamorarmi di un profumo, di un sapore.

Fattelo raccontare di quante volte lo abbia racchiuso e protetto in me, come se fosse in un guscio di pasta, che al momento giusto saprà diffondersi e restare nel cuore.

TORTA SALATA CON FETA, POMODORINI CONFIT E BASILICO

INGREDIENTI
Per i pomodorini confit
340 g pomodorini ciliegino
4-5 rametti di timo fresco
1 cucchiaio di zucchero di canna
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Riscaldare il forno a 180° C. Sciacquare i pomodorini e dividerli a metà. Adagiarli su una teglia rivestita di carta da forno, con il lato tagliato verso l’alto. Cospargerli con zucchero di canna, olio extravergine d’oliva e foglioline di timo fresco. Infornare per circa 30 minuti. Tenere da parte.

Per la pasta pizza al farro
220 g farina di farro integrale bio
2 g lievito di birra essiccato
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 uovo
80 ml acqua tiepida

Mescolare insieme la farina di farro con il lievito essiccato. Formare una fontana e, nel mezzo, mescolare l’uovo con l’acqua, il sale e l’olio. Mescolare il tutto, unendo mano a mano la farina e impastare fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Stendere l’impasto a uno spessore di 2-3 mm. Adagiarlo in una teglia oliata di circa 22 cm di diametro (con l’impasto avanzato ci ho fatto il cordoncino per decorare, ma voi potete anche stenderlo a uno spessore più alto). Mettere da parte.

Per il ripieno
100 g yogurt greco
100 g feta
2 uova
50 g farina di frumento 00
1 cucchiaino di sale fino
1/2 cucchiaino di pepe nero
2 cucchiaini di basilico tritato

Schiacciare con una forchetta la feta. In una ciotola, mescolare le uova con lo yogurt greco, la feta sbriciolata, la farina setacciata, il sale, il pepe e il basilico. Versarlo sulla base pizza e stenderlo uniformemente.

Per la farcia
pomodorini confit
40 g feta
basilico
olio extravergine d’oliva

Sbriciolare la feta con la forchetta. Adagiare i pomodorini a raggio, con il taglio rivolto verso l’alto, sul ripieno. Cospargere con la feta sbriciolata e un filo di olio. Infornare a 170° C per 30-40 minuti (la superficie dovrà essere dorata). Sfornare, far raffreddare e guarnire con basilico.

Con questa ricetta partecipo al Re-Cake 2.0 di Maggio

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]