Torta di Verdure con Pasta al Vino


Estate, se ci sei batti un colpo! Pare, dico pare, che la bella stagione sia finalmente arrivata. Primavera pazza più che mai ed estate alle porte, cosa vi vien voglia di cucinare se non una bella e colorata torta di verdure? 
La pasta al vino l’ho presa dal ricettario Bimby, poi l’ho fatta con un’impastatrice normale per potervi dare indicazioni sul procedimento anche se non avete il Bimby in questione. Ho usato verdure di colori diversi per renderla più allegra, legate da uova sbattute con parmigiano e latte, più o meno come una quiche. 
Era la prima volta che provavo questa pasta, non avevo idea di come si lavorasse né della resa, quindi ho voluto provare sistemi diversi, nella forma, per lo meno. 
Con la dose indicata della pasta ho fatto tre tortine, giusto per “vedere l’effetto che fa”, una tonda (diam. cm. 18) e due in stampi da plum cake, uno medio e uno piccolo. Uno l’ho coperto con la pasta e l’altro l’ho lasciato aperto. 
Giudicate voi quale vi piace di più.


Per la pasta al vino: 300 g di farina 0
100 g di vino bianco secco
80 g di olio extravergine
1 pizzico di sale

Per riempire: circa 8/900 g di verdure pulite tra peperoni, zucchine, carote, sedano, piselli, cipolle, patate
6 uova
½ bicchiere di latte
5/6 cucchiai di Parmigiano
3/4 cucchiai di pangrattato
Sale, pepe, prezzemolo
1 filo d’olio extravergine


Pulite e lavate le verdure poi tagliatele a tocchetti non troppo grandi. In una padella velata da un filo d’olio fatele  rosolare prima a fiamma vivace, poi abbassate il fuoco e fate cuocere per una ventina di minuti, aggiungendo un goccio d’acqua se occorre. Salate, pepate e aggiungete il prezzemolo solo alla fine.

Preparate la pasta unendo il sale alla farina. Non mi ero accorta che la ricetta prevedesse farina tipo 0 e ho usato la farina “normale” e il risultato mi è sembrato buono (forse sarebbe venuta meglio con la Manitoba, chissà?, proverò la prossima volta). Aggiungete l’olio e cominciate ad impastare aggiungendo il vino bianco a filo, finchè la pasta non è morbida e liscia. Io ne ho dovuto aggiungere un po’ di più rispetto alla dose della ricetta, vedete voi come reagisce la vostra farina.


Mentre la pasta riposa sbattete le uova con sale e pepe, aggiungete Parmigiano, latte e pangrattato.

Tirate la pasta e foderate lo stampo che avete scelto (o gli stampi). Mettete le verdure cotte sul fondo e versate il composto di uova. Se usate uno stampo alto alternate un po’ di verdure e un po’ di uova, per evitare di lasciare buchi. Decorate la superficie e infornate a 180°C per 40 minuti circa.
Non ho spennellato la pasta che, quindi, rimane chiara anche quando è cotta. Regolatevi con la consistenza del ripieno, quando è dorato e fermo potete spegnere il forno.


Il gusto è ottimo, la pasta è friabile ma leggera. Potete usare le verdure che preferite, adesso non c’è che l’imbarazzo della scelta. 


Potete servirla sia calda che fredda e portarvela al lavoro o al pranzo dalla suocera (così, per fare un esempio). Io la porto al pic-nic, quindi partecipo al contest del blog La Cucina di Esme – Nel cesto del pic nic

Altre ricette simili a questa:

Commenta con Facebook

commenti

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.