Torta di mele, dal sapore di mela!

Il titolo è tutto un programma! Effettivamente però è davvero la definizione giusta di questa ricetta.
Non appena l’ho letta, in questo splendido blog (che tutti conoscerete già) ho avuto il desiderio di provarla, l’alta percentuale dell’ingrediente “mela” mi ha convinto subito.
Quindi la segnalo con tutto il cuore ai golosi di questo frutto, a tutti quelli che litigano solitamente con la bilancia, infatti la possiamo considerare anche dietetica (light come si dice oggi!) e a tutti quelli che soffrono di ipercolesterolemia (non contiene burro!).
Io ringrazio di cuore, Sabrine  e naturalmente lo zio Ettore, mi raccomando andate nel suo blog, una miniera di preziose ricette!

Ingredienti
1kg di mele,  meglio se  renette (meno umide!)
250g di zucchero semolato (più due cucchiai per lo stampo)
150g di farina debole
2 uova
180ml di latte
1 bustina di baking (lievito chimico per torte)
succo di mezzo limone (mia aggiunta)

Almeno un paio di ore prima, sbucciare le mele ed affettarle con sottilmente con la mandolina (il pelapatate affetta in modo troppo sottile) circa 4-5mm.
Metterle in una recipiente con lo zucchero, e il succo di limone, mescolate delicatamente con le mani senza rompere le fette, coprire con un piatto e lasciare riposare.

Passato il tempo, almeno 2 ore ma non più di 4-5, sciogliere il lievito nel latte.
Sbattere in una ciotola le uova intere, aggiungere il latte  con il lievito, facendo attenzione a togliere tutti i grumi, unire la farina, mescolare bene.
Aggiungere per ultimo le mele dopo averle “pescate” dal liquido che si sarà formato durante il riposo (lo zucchero infatti tende a far uscire dalle mele l’acqua di vegetazione).

Non si deve scolarle perfettamente ma nemmeno inserire troppo liquido, ideale è l’uso di  un cucchiaio!

Eccola ancora in forno….

Inserite ora in uno stampo di diametro 20cm, meglio se a cerniera, ben imburrato e cosparso di zucchero (i due cucchiai segnati tra parentesi nell’elenco ingredienti).

Cuocere in forno già caldo a 180°C  per 25 minuti, abbassare poi a 160°C e continuare la cottura per altri 30-40 minuti (fate la prova stecchino, potrebbe non essere sufficiente, è una torta piuttosto umida).

Lasciare la torta nel forno dopo averlo spento ancora una decina di minuti a sportello aperto, serve per evitare lo sbalzo di temperatura.

Ottima servita tiepida, ma anche fredda.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]