Torta al semolino e uvetta (senza burro)

Da piccola passavo gran parte dei pomeriggi con la nonna paterna, la stessa nonna da cui ho appreso le ricette dei TORTELLI DI ZUCCA e dei MALFATTI AGLI SPINACI.
Una donna dalla tempra rara, una persona buona come poche e senza dubbio un’ottima cuoca. Ma se le sue tagliatelle, le sue lasagne e i suoi brasati erano e sono dei pilastri di bontà, questi piatti non hanno mai avuto dei corrispettivi dolci. 
Le mie merende dalla nonna erano sostanzialmente due: pane, burro e zucchero da una parte e mela (manco a dirlo) con lo zucchero dall’altra. 
Crescendo però le cose sono cambiate e allora, un po’ a malincuore e con un’immancabile dose di nostalgia, ho cominciato a togliere lo zucchero dalla mela, dal pane, dal caffè, dal the. Ovunque. Per non parlare del burro. 

Ma dal momento che la nostalgia per i sapori d’infanzia risulta essere un denominatore comune di ogni adulto (non potendo proporvi una ricetta per preparare pane, burro e zucchero) vi presento questo dolce che nasce per sopperire proprio alla nostalgia del mio lui per una delle sue merende d’infanzia: il semolino cotto con latte e zucchero. 

La prima volta che me ne parlò ne rimasi incuriosita, io che il semolino l’avevo sempre e solo assaggiato sotto forma di gnocchi alla romana. Così, con tutto l’entusiasmo proprio di un bambino, un giorno me lo preparò. 
Una polenta dolce. 
Al secondo cucchiaino mi arresi, ma la delusione che gli lessi negli occhi mi strinse il cuore.
Così è nata l’idea di questo dolce. Un dolce nostro, che fosse un punto d’incontro tra i suoi e i miei gusti. Ancora uvetta quindi, ma in una versione dolce senza burro!


Ingredienti
120 gr di semolino
200 gr di ricotta
100 gr di zucchero grezzo di canna
1/2 litro di latte (io senza lattosio)
1/2 baccello di vaniglia
2 uova
50 gr di uvetta
1 limone (serve solo la scorza)
Acqua calda oppure un liquore a piacere
Zucchero a velo q.b.


Procedimento
Anzitutto mettete ad ammollare l’uvetta. Io ho optato per della semplice acqua calda, ma volendo potete utilizzare un liquore a piacere.


Procedete mettendo a scaldare il latte con il baccello di vaniglia inciso a metà nel senso della lunghezza. Dopo poco eliminate la vaniglia, versate il semolino a pioggia mescolando con una frusta e fate cuocere per alcuni minuti fino a che il composto si sarà leggermente rappreso. A questo punto togliete il composto di latte e semolino dal fuoco e lasciatelo raffreddare. 


A parte mescolate le uova con lo zucchero, la ricotta e la scorza del limone grattugiata. Una volta freddo, unite il composto di semolino alla mousse di ricotta e uova mescolando con una frusta elettrica in modo da far amalgamare tutti gli ingredienti.
In ultimo aggiungete l’uvetta scolata e strizzata, mescolate e versate tutto in una teglia di circa 24 cm di diametro. Cuocete la torta in forno per 30 minuti a 180°C. 
Una volta cotta, estraetela dal forno, lasciatela raffreddare e spolveratela con dello zucchero a velo.

Alla prossima ricetta!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.