Spiedini di calamari e gamberi gratinati

Ok giuro non sono sparita ma… HO TROVATO LAVORO!!!
Ho iniziato lunedì ed è per questo che non ho scritto nulla. Si tratta di organizzazione e nella vita si può fare tutto, ma questa settimana me la sono presa per riuscire a incastrare tutti i bisogni familiari e poi verrà tutto il resto.
Comunque l’importante è che da adesso finalmente si cambia vita e speriamo in qualcosa di bello, ma soprattutto stabile. Me lo auguro per me e mio marito, ma ancora di più per i miei figli.
Tornando allo scopo di questo post, oggi, per riprendere il ritmo, vi lascio la ricetta degli spiedini di calamari e gamberi gratinati. Questa ricetta la feci tempo fa per il compleanno di mio marito e poi me ne dimenticai.
Settimana scorsa ho deciso di riproporla ed ecco qua che ve la lascio anche a voi che leggete. Una ricetta leggera ma allo stesso tempo saporita, sicuramente adatta agli amanti dei sapori del mare.

Spiedini di calamari e gamberi gratinati

Ingerdienti per 8 spiedini

  • 16 code di gambero
  • 700-800 gr calamari puliti
  • pangrattato
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • aglio in polvere
  • sale e pepe
  • olio evo
  • 8 spiedini di legno

Preparazione

Per prima cosa mettere a bagno per un’oretta gli spiedini in modo che durante la cottura in forno non si brucino.
Nel frattempo pulire le code di gambero eliminando il carapace e il filamento nero presente sul dorso. Lavarli  sotto l’acqua fredda corrente e asciugarli leggermente.
Tagliare i calamari ad anelli larghi circa un centimetro, lavarli anch’essi sotto l’acqua e asciugarli.
A questo punto comporre gli spiedini: dividere gli anelli di calamaro in otto parti più o meno uguali, aggiungere due code di gambero per spiedino e infilzare il tutto a vostro piacimento.
In un piatto unire al pangrattato il prezzemolo lavato e finemente tritato, sale e pepe e un pizzico di aglio in polvere. Passare ogni spiedino nel pangrattato facendo aderire per bene l’impanatura e posizionarli su una teglia foderata da carta forno.
Irrorare il tutto con un filo d’olio, coprire con la carta di alluminio e cuocere in forno a 180 gradi per dieci minuti. Trascorso il tempo necessario, eliminare la carta argentata e ultimare la cottura per altri 5-10 minuti.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]