Riso pilaf all’acqua di rose con ribes, mandorle e pollo alle spezie. E focaccine all’acqua di rose – MTC 41

Ricordate la tensione che vi pervadeva quando eravate piccoli e vi apprestavate a fare un gioco di squadra? Quando bisognava formare le squadre, intendo… Due capitani, incaricati di scegliere. Raramente mi capitava di essere in quella posizione. Spesso e volentieri appartenevo nella marmaglia che doveva, voleva essere scelta. 

“spero di non capitare in squadra con X” 
“dai è il turno di Y! Qui!!!! Scegli me, scegli me!!!!!”
..e se si rimaneva tra gli ultimi, che delusione cocente! 
Quando ero piccola, nel mio mondo ideale non c’erano  squadre o perlomeno non venivano scelte. Erano naturalmente pronte e io, ero con i più forti (faccia da ***).
Ora dico io se la cara Acquaviva mi vince l’MTC 40 e per l’MTC 41 mi propone 3 cotture diverse per il riso, io ne ho già realizzate due (qui e qui), chi sono io per non scegliere e provare anche l’ultima? Chi? Chi sono io? Nessuno!

E quindi eccomi qui con la cottura pilaf…per l’MTC 41

Riso pilaf all’acqua di rose con ribes, mandorle e pollo alle spezie. E focaccine all’acqua di rose
Per il pollo alle spezie – marinatura
1 petto di pollo
1 cucchiaino di pepe nero
1/2 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di peperoncino
1 cucchiaino di coriandolo
1 cucchiaino di cumino
1/3 cucchiaino di cannella
olio di oliva
Prendere il pollo e ridurlo in pezzettini sfilacciandolo seguendo le fibre. Metterlo in un piatto, insaporirlo con le spezie e coprirlo con l’olio, mescolando bene. Coprire e lasciare riposare in frigorifero fino all’utilizzo (almeno 1 oretta, per me 9 ore).
Per il riso – 1 ora
200 g    riso a grani lunghi
400 g    acqua
  20 g    acqua di rose
  30 g    ribes secchi
  20 g    mandorle a pezzettini
    5 g    burro
    6 g    zafferano
1/2 cipolla 
sale
pollo marinato
Fare sciogliere lentamente il burro in padella, senza farlo bruciare o imbiondire. Tagliare la cipolla a fette molto sottili e metterla ad appassire nel burro. Coprire il riso con acqua bollente salata e fare raffreddare, coperto di acqua (scolare al momento dell’utilizzo). Nel frattempo, sciogliere lo zafferano nell’acqua di rose e tenere da parte. Unire alla cipolla ben appassita il pollo, le mandorle ed il ribes, e lasciare insaporire per almeno 10 minuti (a fuoco molto lento, non si devono bruciare!). Mettere a bollire i 200 g di acqua. Trascorsi i 10 minuti, unire l’acqua bollente al pollo, aggiungere il riso, lo zafferano ben sciolto nell’acqua di rose, portare ad ebollizione e coprire la pentola con un coperchio foderato con un asciugapiatti per assorbire il vapore in eccesso. Abbassare la fiamma e fare cuocere per una 15ina di minuti. Trascorso il tempo, spegnere il fornello ma non alzare il coperchio, lasciare riposare per altri 20 minuti.

Focaccine all’acqua di rose – 20 minuti
100 g    farina 00
    5 g    lievito
  50 g    acqua
    3 g    acqua di rose
sale
Impastare bene tutti gli ingredienti e dividere l’impasto in 4 palle. Lasciare riposare per il tempo necessario a scaldare una padella. Ungere lievemente la padella con un goccio di olio (messo su un panno) e cuocere la focaccina. Coprite la padella con un coperchio e lasciatela andare a fuoco lento per 4 minuti. Girare poi la focaccina, coprire nuovamente e terminare la cottura con altri 4 minuti per l’altro lato. Fare così per tutte le focaccine.

Trascorsi i 20 minuti, scoperchiare il riso ed impiattare. 
Ai più fortunati sarà riservata la crosticina che questo tipo di cottura contribuisce a formare. I meno fortunati, dovranno pulire la padella!!!!

Altre ricette simili a questa:

Commenta con Facebook

commenti

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.