Ricette dal Mondo: AMERICA- New York- Bagel

bagel

Bagels, la vera ricetta ebraica americana
In effetti, nel caso non lo sapeste, i bagels sono un tipico cibo ebraico ashkenazita (vale a dire proveniente dalla tradizione degli ebrei dell’Europa dell’Est, quelli che cucinano male: vi ricordate?) e ciononostante sono buonissimi!
Anche io mi sono cimentata nella ricetta americana per bagel filologicamente corretti e devo dire che sono molto soddisfatta: bagels perfetti, missione compiuta!

In realtà se capite un po’ di inglese vi consiglio di leggere la ricetta originale perchè la tizia che ha scritto l’articolo è molto più simpatica di me e fa proprio ridere (in compenso è un po’ prolissa).
Altrimenti, se non masticate la lingua, fidatevi di me e procedete come segue.

Tempo di preparazione: 2 hours
Tempo di cottura: 25 mins
Tempo totale: 2 hours 25 mins
Porzioni: 15

Ingredienti
1 kg di farina manitoba
1 cubetto di lievito fresco
6 cucchiai di zucchero bianco o miele
2 cucchiaini di sale
700 g di acqua per l’impasto
2 litri di acqua per la cottura
3 cucchiai di malto in polvere
un po’ di semola per spolverare il piano di lavoro
semini per decorare

Procedimento
Per prima cosa sciogliete il lievito con lo zucchero e l’acqua tiepida, in un contenitore capiente o nel KitchenAid.
A questi aggiungete poi la farina e il sale e impastate bene fino ad ottenere un bell’impasto elastico che non si attacca alle mani e che oppone una discreta resistenza alle pieghe.
Mettete l’impasto a lievitare l’impasto in una ciotola leggermente oleata (potete ungerla con uno scottex che poi butterete via). Tenete la ciotola lontano da correnti e ben coperta con un panno umido fino al raddoppio dell’impasto, circa un paio d’ore.
Fate bollire l’acqua per la cottura con il malto e non spaventatevi per il colore poco incoraggiante.
Dividete l’impasto in 15 parti uguali e formate le palline, che poi procederete a bucare con le dita per ottenere la forma del bagel. Fate un bel buco largo, non una piazza d’armi ma almeno lo spazio di tre dita.
Appoggiate nell’acqua uno o due bagel, avendo cura di farlo quando l’acqua è calda e sobbolle ma la superficie dell’acqua è ancora “ferma”.
Il bagel dovrebbe andare a fondo ed emergere dopo un paio di minuti, ma se non andasse a fondo niente panico: i bagel vengono buoni ugualmente, ma la consistenza è lievemente diversa.
Cuocete tre minuti dal momento in cui il bagel emerge dall’acqua, poi girate il bagel e fatelo cuocere altri 3 minuti dall’altro lato.
Scolate i bagel e appoggiateli su un panno umido.
Una volta conclusa la prima cottura in pentola disponete i bagel sulla carta da forno cosparsa di semola, spennellateli con un pochino di bianco d’uovo allungato con l’acqua e versateci sopra i semini che preferite (sesamo, papavero, girasole, lino, sale grosso ecc.).
Cuocete i bagel al forno per 20 minuti a 180°; una volta sfornati, aspettate che si raffreddino e infine serviteli col ripieno che più vi piace.

Fonte: http://www.labna.it/bagels-vera-ricetta-ebraica-americana.html

scritta ancora dimezzata

929 Visite totali, 0 visite odierne

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.