Quel 14 Aprile…

Una nave gigantesca, gioiello tecnologico di quegli anni, nata per solcare gli oceani e definita inaffondabile  salpò l’11 aprile 1912 da Southampton (era il suo primo viaggio inaugurale ) alla volta di New York per poi inabissarsi insieme a 1518 vite umane appena 3 giorni dopo, il 14 Aprile, in seguito allo scontro con un iceberg: IL TITANIC

 

L’RMS (ROYAL MAIL SHIP) TITANIC (=Titanico : i Titani nella mitologia greca erano divinità potentissime e gigantesche figli di Urano e Gea) era il più grande  e lussuoso (il suo primo e purtroppo ultimo viaggio, venne pubblicizzato in maniera grandiosa, fu un’ occasione che permise ai “nuovi ricchi” di evidenziare la loro nuova condizione sociale, il costo del biglietto andava dai 3100 dollari ai 32 dollari)  transatlantico del mondo  massima espressione della tecnologia navale di quel tempo ( Il XIX secolo era “il periodo della fiducia cieca ed incondizionata nei confronti della scienza e del progresso tecnologico” considerati le uniche “divinità” in cui confidare per risolvere ogni problema: in questi anni vi fu un forte sviluppo della medicina, della chimica e di altre scienze che in effetti avevano risolto molti problemi), secondo di un trio di transatlantici (Olympic e Britannic) era stato progettato per competere con Lusitania e Mauretania.

Era lungo quasi 270 metri, largo 28 e raggiungeva la velocità di 23 nodi (velocità incredibile per la sua stazza), la propulsione era a vapore( le 29 caldaie erano in grado di bruciare 728 tonnellate giornaliere di carbone). La nave aveva una capacità utile di 3457 persone.

UNO SGUARDO ALL’INTERNO

Il TITANIC era diviso in tre classi : La Prima Classe (ai piani alti ) in cui alloggiavano i membri più facoltosi della nobiltà e della borghesia, La Seconda Classe e La Terza Classe (ai piani bassi) che era affollata da emigranti provenienti da tutte le parti del mondo.

La Prima Classe La grande scalinata era…Continua a leggere»

421 Visite totali, 4 visite odierne

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.