Lievito madre solido: conservazione nel sacco

Con il metodo di conservazione del lievito madre solido nel sacco, bisogna fare rinfreschi utilizzando questa proporzione:
  • 1 kg. di farina
  • 40% o 45% di acqua a 30°
  • 900 gr. di lievito madre solido


Una volta effettuato il rinfresco, il lievito deve essere avvolto all’interno di un tessuto resistente che gli permetta di respirare. Dopo aver avvolto il lievito nel tessuto, bisogna legarlo bene con una corda e far partire la lievitazione a temperatura ambiente. 
Non appena il lievito comincia a “tirare” (ve ne accorgete tastandolo perché sentirete la pressione e la spinta verso l’esterno), sarà possibile metterlo in una zona fresca per il mantenimento. 

Ci sono diverse scuole di pensiero anche qui: in alcuni casi si sente dire che è meglio usare un sacco a maglia larga per fare respirare il lievito, mentre in altri casi si sente dire che è meglio inserire il lievito prima in un sacco di plastica e poi avvolgerlo nel telo.

Come sempre dovranno poi essere fatti i vari rinfreschi giornalieri e i bagni in acqua e zucchero, quando necessari. 


Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.