La Pasqua si avvicina, festeggiamola alla napoletana con il casatiello

Una delle torte rustiche più famose in assoluto è il casatiello napoletano.
Una bontà che si tramanda di generazione in generazione dalla tradizione culinaria partenopea, la particolarità di questo piatto è la presenza di uova parzialmente visibili che vengono messe crude ed intere prima di infornare.
Il casatiello si prepara per lo più nel periodo pasquale, è ottimo sia caldo che freddo.
La tradizione vuole che venga preparato il venerdì sera ed infornato il giorno seguente.
Noi ci stiamo organizzando per prepararlo, ci fate compagnia ?

 
Ingredienti per uno stampo da 24 cm
650 grammi di farina 00
300 millilitri di acqua
200 grammi di salame tipo Napoli in una fetta
200 grammi di pecorino in una fetta
25 grammi di strutto
15 grammi di lievito di birra
5 uova
Sale q.b.
Pepe q.b.

 
Preparazione
Iniziate con la preparazione della pasta del pane; su una spianatoia ponete la farina a fontana, unite lo strutto, l’acqua, il lievito di birra precedentemente sciolto in acqua tiepida ed il sale; lavorate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.
Formate una “palla” e lasciatelo riposare sulla spianatoia senza coprirlo mentre inizierete a preparare la farcia.
Tagliate il salame e pecorino a cubetti grossolani in modo da porterli assaporare al meglio una volta cotto il casatiello.
Riprendete l’impasto appiattitelo un pochino, aggiungete i cubetti di pecorino e salame e lavoratelo a mano fino a quando tutti gli ingredienti saranno incorporati.
Ricordatevi di tenere da parte circa 100 grammi di impasto per “fermare” le uova che aggiungerete alla fine.
Spolverizzate con abbondante pepe nero e continuate ad impastare fino a che non si sarà completamente assorbito.
Ora, sempre lavorando a mano, date all’impasto la forma allungata come fosse un filoncino.
Prendete uno stampo a ciambella di 24 cm di diametro, ungetelo e ponete l’impasto preparato all’interno facendo attenzione a sigillare molto bene le estremità.
Posizionate verticalmente 4 uova, fate attenzione, devono essere ben distanziate tra loro quindi mettetele come fossero i 4 punti cardinali di una bussola; prendete l’impasto messo da parte e preparate 8 filoncini che posizionerete a croce sulle uova per “ingabbiarle”.
Coprite il casatiello con un canovaccio, fate lievitare a temperatura ambiente per circa 1 ora e mezza o comunque fino a che non raddoppia di volume.
Sbattete l’ultimo uovo rimasto, spennellate il vostro casatiello ed infornate a 170 gradi per 75 minuti posizionando lo stampo nel ripiano più basso del forno.
Lasciate intiepidire il casatiello e servite
Buona Pasqua
Anna & Alessia

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.