La Ciambella di I. Massari

Ok, diciamola tutta: per me la colazione è brioche e cappuccino, però non disegno che vicino ci sia anche un biscottino così, giusto per inzuppare qualcosa nel latte.
Da sempre preparo spesso la ciambella emiliana (o almeno io la chiamo così, ma so che si chiama solo ciambella), che a forma di ciambella non è però, non stiamo a guardare certi dettagli; è un biscottone che mi piace molto, non troppo asciutto ne troppo morbido, non troppo dolce (che mi piace ancor di più) e neppure troppo grasso; oggi ho voluto provare la ricetta di I. Massari, tratta sempre dai file del suo gruppo Facebook.
Di facilissima realizzazione, si prepara in pochi minuti e si gusta per più giorni, provatela.

Per una ciambella:

165 gr di burro plastico (ne morbido ne duro)
100 gr di zucchero a velo
la scorza grattugiata di limone
i semi di un baccello di vaniglia
50 gr di miele d’acacia (io avevo solo millefiori)
100 gr di uova
3 gr di sale sciolti in 1 cucchiaio di acqua
325 gr di farina bianca 00 biscotto
5 gr di baking (lievito in polvere)
100 gr di uvetta passa
100 gr di scorza d’arancia

per guarnire:
uovo sbattuto q.b.
granella di zucchero q.b.
ciliege candite q.b.

Procedimento:

Nella ciotola della planetaria con la foglia mettiamo il burro e lo zucchero a velo facendo girare giusto per amalgamare il tutto a bassa velocità.
Aggiungiamo il miele e la vaniglia e facciamo girare sempre a bassa velocità per meno di un minuto.
Aggiungiamo poi le uova con il sale sciolto precedentemente e la buccia di limone e facciamo girare.
Aggiungiamo l’uvetta, l’arancia e la farina setacciata con il baking, e facciamo girare a bassa velocità giusto il tempo che si amalgama il tutto.
Possiamo utilizzare subito il prodotto o altrimenti farla riposare per 1 ora in frigorifero (io ho fatto riposare il tempo che si liberasse il forno).
Formare un salsicciotto, arrotolando la pasta, e metterla all’interno di un anello di acciaio (io su placca forno rivestita di carta forno), disporre un piccolo anello al centro per creare il buco.

Cospargere l’uovo leggermente sbattuto sulla superficie della ciambella e mettere abbondante granella di zucchero (io avevo terminato le uova).
Se desideriamo possiamo aggiungere delle ciliegie candite (io no).
Cuocere a 180° forno chiuso per circa 30 minuti.

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.