Hot milk cake con crema all’inglese

Credo che ormai l’abbiano provata tutti, e chi non l’avesse ancora assaggiata l’avrà sicuramente già vista in qualche blog, ma questa torta soffice e deliziosa merita veramente. Tratta da una delle ricette di “The cake book” la Hot milk sponge cake  di Tish Boyle, o in italiano  torta al latte caldo,  è  la conferma che per essere deliziosamente ottimo un dolce  può  essere anche semplicissimo. Vista la sua semplicità io l’ho arricchita servendola con della deliziosa crema all’inglese. Un’accoppiata libidinosa oserei dire! Il geniale tocco del latte caldo conferisce, a questo semplicissimo dolce, una morbidezza tale da essere stato eletto a casa mia nella top ten delle torte da credenza, da noi tanto amate. La Hot milk sponge cake è perfetta a colazione  con una semplice spolverata di zucchero a velo, oppure  può diventare un elegante dessert servita con della crema all’inglese, come ho fatto io, ma potrete ancora trasformarla  farcendola con della crema di nocciola o della marmellata, per farla diventare la merenda preferita dei vostri bambini.  Insomma una torta semplicissima e versatilissima….che dire provatela !
 
Ingredienti
120 g di latte 
60 g di burro
165 g di farina 00
6 g di lievito per dolci
165 g di zucchero semolato
3 uova  bio
la scorza di 1 limone bio
Per la crema all’inglese
500 ml latte
6 tuorli
130 gr di zucchero semolato
la scorza di 1 limone bio

Procedimento
In un pentolino mettete a scaldare il latte con la scorza di un limone, appena sarà arrivato quasi a bollore, spegnate il gas, aggiungete il burro e fatelo sciogliere mescolando con un cucchiaio di legno. Nella ciotola della planetaria o con l’aiuto delle fruste elettriche, montate le uova aggiungendo man mano lo zucchero a pioggia senza mai smettere di montare, fino a quando il vostro composto non sarà triplicato di volume, e sarà diventato chiaro e molto spumoso. Ci vorranno circa 10 minuti, ma questo passaggio è fondamentale per la buona riuscita della torta.  A questo punto cominciate ad incorporare la farina, che avrete precedentemente setacciato con il lievito,  utilizzando una spatola di silicone. Versate la farina poco alla volta ed incorporatela delicatamente mescolando dal basso verso l’alto, non aggiungete la successiva se la precedente non è stata ben assorbita dal composto.  Quando avrete incorporato tutta la farina, riaccendete la fiamma sotto il latte e portatelo nuovamente a fremere. Aggiungetelo  al composto poco per volta facendolo cadere dai bordi della ciotola, e sempre con l’aiuto della spatola in silicone, fatelo assorbire al composto con movimenti  ampi e lenti. Foderate con carta forno uno stampo apribile da 22/23 cm di diametro e versate il composto, fate cuocere in forno  statico a 175° per 30/35 minuti.
Nel frattempo preparate la crema. Iniziate a prelevare la scorza da un limone non trattato (evitando la parte bianca) poi  in un pentolino versate il latte e  la scorza di  limone e portate il latte a sfiorare il bollore a fuoco dolce, poi spegnete. Ora dividete i tuorli dagli albumi. Mettete i tuorli in una ciotola capiente e cominciate a montarli con l’aiuto di una frusta a mano, aggiungendo lo zucchero a pioggia, sempre mescolando. Montate  per qualche minuto, poi  versate sulle uova il latte, pian piano, mescolando con una spatola  e ponete la crema a cuocere a bagno maria a fuoco basso, sempre mescolando. La temperatura della crema non dovrebbe mai superare gli 85°. Per sapere quando la crema inglese sarà pronta, basterà immergervi un cucchiaino,  se estraendolo velerà il suo dorso, sarà pronta. Quando la crema si sarà addensata, filtratela in una ciotola e ponete la ciotola in un’altra più capiente e piena di ghiaccio: in questo modo raffredderete immediatamente la crema senza che la consistenza ne risenta. Mescolate poi togliete dal ghiaccio e coprite la crema con pellicola a contatto. A questo punto la torta sarà cotta. Estraetela dal forno e lasciatela raffreddare  una decina di minuti nello stampo, poi mettetela su una griglia per dolci a raffreddare completamente. Al momento di servirla guarnite ogni fetta con un cucchiaio di crema . Conservate la crema inglese in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica e la torta  sotto una campana di vetro. La  mia Hot Milk Sponge Cake è rimasta supersoffice  per tre giorni…oltre non so!
Buon appetito!

Buona vita 
e alla prossima ricetta! 

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.

[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]