Focaccia con le erbe provenzali

Tra un panettone e un pandoro, torno ai lievitati salati con una focaccia.
Si tratta di una focaccia a lunga lievitazione con lievito madre, media idratazione e aromatizzata con un trito di erbe provenzali.
Ho usato la farina di grano tenero di tipo 1 macinata a pietra e un’aggiunta di germe di grano in fiocchi tostato. Si tratta di uno dei brick di germinati Petraviva che ho usato per la prima volta con una pizza di un pò di tempo fa. Dona un sapore particolarmente buono all’impasto, ne esalta il profumo e aumenta le proprietà nutrizionali, contribuendo prevalentemente alla trasformazione delle fibre insolubili in fibre solubili.


Ingredienti
(per una teglia 30×40):
  • 380 g di farina di grano tenero di tipo 1 macinata a pietra
  • 20 g di germe di grano in fiocchi tostato (si può usare anche solo farina di tipo 1) equivalente al 5% del peso della farina
  • 5 g di sale fino
  • 7 g di olio evo
  • 290 g di acqua
  • 30 g di lievito madre (io ho usato il li.co.li, lievito a coltura liquida che ha la consistenza di una crema). Vedi anche articoli della categoria “lievito madre: come gestirlo”
  • una manciata di erbe provenzali essiccate (miscela tritata di timo, rosmarino, salvia, maggiorana, basilico, finocchio e menta)

Prepariamo farina e 200 g di acqua nel bicchiere della planetaria o in altro recipiente se decidiamo di impastare a mano, poi mescoliamo, chiudiamo con un coperchio o con pellicola e lasciamo in autolisi per circa mezz’ora.

Aggiungiamo il lievito e cominciamo ad impastare a mano oppure con la planetaria alla minima velocità. Aggiungiamo la restante acqua e, infine, il sale e l’olio.

Trasferiamo l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e lo lasciamo riposare a temperatura ambiente per circa mezz’ora.

Mettiamo l’impasto in un contenitore chiuso e leggermente oliato e lo riponiamo in frigorifero per un riposo refrigerato, all’interno del quale l’impasto lieviterà molto lentamente.

Dopo il riposo refrigerato (io l’ho lasciato per circa 12 ore), lasciamo l’impasto a temperatura ambiente per riportarlo alla temperatura ottimale di circa 22/25 °C e per farlo lievitare fino al raddoppio del suo volume. Io ho impiegato circa 3 ore. 
Mettiamo l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato, gli diamo forma con i polpastrelli delle dita senza sgonfiarlo. Lo adagiamo sulla teglia da forno sulla quale avremo spennellato un goccio di olio evo e poi lo lasciamo lievitare ancora per una ventina di minuti.

Intanto preriscaldiamo il forno a 230°C e poi inforniamo per circa 20 minuti a 200° aggiungendo anche un filo di olio evo sulla superficie della focaccia.
A metà cottura aggiungiamo anche una manciata di erbe provenzali.


E’ quasi Natale!

Questa ricetta fa parte di Panissimo #36 di Dicembre 2015
di Sandra e Barbara, questo mese ospitato da Barbara di Bread & Companatico

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.