Fileja con baccalà, crema di porri e crumble di ceci

Il primo weekend d’autunno ha fatto capolino, ha portato con se un bel po’ di pioggia e un po’ di malinconia.
Questa mattina a Pisa ci siamo svegliati dopo una notte scandita da tuoni, fulmini e pioggia battente. Abbiamo acceso la tv e ci siamo trovati davanti delle immagini che mai avremmo voluto vedere, una vera e propria bomba d’acqua si era appena abbattuta su Livorno e al momento il bilancio era già tragico.
Quando accadono queste cose mi fermo a riflettere e veramente mi rendo conto di come il nostro pianeta stia cercando di dirci che non ce la fa più, ce lo sta urlando in tutti i modi ma noi intrappolati in questa società che corre troppo e che pensa solo al proprio benessere ce ne freghiamo e purtroppo queste sono le conseguenze.

“Ho visto cose sconvolgenti, che mi hanno fatto capire che non viviamo più nell’incontaminato giardino dell’Eden. Siamo già nel secondo pannello, che Bosh definì “L’umanità alla vigilia del diluvio”. La prospettiva più agghiacciante è rappresentata dall’ultimo pannello con le nubi nere che si addensano nel cielo: raffigura un pianeta che l’umanità ha ridotto in cenere. Riusciremo a cambiare rotta prima che sia troppo tardi? Se fosse un film potremmo riscrivere il finale della sceneggiatura, immaginando una possibile via di fuga. Ma la vita reale funziona diversamente, e nessuno può prevedere con certezza che cosa accadrà. L’unica cosa che possiamo fare è controllare le nostre azioni future, cambiare stile di vita, moderare i consumi, partecipare alla vita pubblica e usare il voto per comunicare ai nostri politici che siamo a conoscenza della verità sui cambiamenti climatici.”

- Leonardo Di Caprio dal film Before the flood-
Dopo tutto, questo continua ad essere un blog di cucina (ma anche di pensieri) e come ogni anno quando a Settembre ricomincia la Scuola qui ricomincia l’MTChallenge,
L’ultimo MTC è stato vinto da Cristina, lei è una delle prime blogger che ho conosciuto dopo aver aperto il blog e la stimo tantissimo per le sue idee e per tutte le sue conoscenze soprattutto nel campo del pesce.
E infatti la brava Cristina del blog Poveri ma belli e buoni cosa poteva proporre se non il pesce?!?! Così ha proposto la pasta al pesce ed ho subito esultato (anche mio marito) ma poi il buio si è fatto strada nella mia testa… non avevo idea di cosa preparare, fino a che complici anche le temperature un po’ bassine e un bel filetto di baccalà mi sono decisa.
Ho deciso di utilizzare una pasta di semola secca che ho comprato durante le mie ultime vacanze a Reggio Calabria: La Fileja, peccato che in cottura la pasta si sia un po’ rotta, forse anche perché durante il viaggio ne ha risentito un po’. Comunque al gusto era buonissima ed ha assorbito bene il sugo.
Ingredienti per il sugo di baccalà
1 filetto di baccalà (circa 300g) precedentemente ammollato
1 spicchio d’aglio
4/5 pomodori secchi
olio extravergine di oliva
Ingredienti per la crema di porri
1 porro grande
Olio extravergine di oliva
scorza di limone
sale
Ingredienti per il crumble di ceci
2/3 cucchiai di pane grattugiato grossolanamente
una manciata di ceci secchi
olio extravergine di oliva
un rametto di rosmarino
Per prima cosa togliete la pelle al baccalà e fatelo a pezzetti, in una padella antiaderente mettete a soffriggere l’aglio schiacciato, aggiungete il baccalà ed i pomodori secchi anche questi spezzettati.
Cuocete per qualche minuto, attenzione il sugo deve restare liquido per garantire una buona mantecatura.
Nel frattempo lavate il porro e tagliatelo a pezzetti, mettetelo a stufare con un pochino di olio fino a cottura. Frullatelo al mixer aggiungendo un pizzico di sale e mezzo bicchiere di acqua tiepida, aggiungete la scorza grattugiata di limone a vostro gusto.
Mettete l’acqua a bollire, quando è il momento lessate la pasta e scolatela un paio di minuti prima nel sugo di cottura, aggiungete un mezzo bicchiere di acqua di cottura e mantecate bene (3/4 minuti).
Preparate il crumble, ammollate e lessate i ceci, togliete le pellicine e schiacciateli grossolanamente con una forchetta. Mettete i ceci insieme al pane grattugiato e al rosmarino in una padella antiaderente con un filo di olio e fate tostare per qualche minuto.
Impiattate mettendo sotto la crema di porri, la pasta condita e sopra il crumble di ceci.
Grazie Cristina per questa bella sfida, con questa ricetta partecipo al MTC n. 67 

https://www.mtchallenge.it/2017/09/05/mtc-n-67-la-ricetta-della-sfida/

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.