Crostata di pesche noci

Crostata di pesche noci fresca alessandra ruggeri
Il periodo estivo produce molti frutti e tra i miei preferiti rientra la pesca noce che la preferisco chiaramente alla tradizionale per la buccia liscia, della serie sciacqua e mordi, ed anche nel fare i dolci la preferisco proprio per la sua buccia dal colorito rosso, rancio e giallo mi piace particolarmente.
In questa versione ho preferito anche una frolla più’ morbida  e le pesche non eccessivamente mature cosi da mantenerle un poco croccanti anche dopo la cottura: si mantiene in frigo  per 3 giorni sicuri, sempre se riuscite a non divorarla prima.
Crostata di pesche noci fresca
Per la Frolla
300 g di farina 00 + altro per il piano da lavoro.
150 g di burro freddo.
2 tuorli + 1 uovo intero.
buccia grattata di 1 limone , non trattato.
1 pizzico di sale.
150 g di zucchero semolato
1/2 bustina di lievito
Pesche noci qb
limone 
zucchero semolato
Mettete il burro nella planetaria , azionatela e lentamente aggiungete lo zucchero e quando sara’ ben amalgamato lo zucchero con il burro  aggiungete un uovo per volta, poi la buccia grattugiata del limone, il pizzico di sale, la farina  e per ultimo il lievito setacciato.
Lasciate riposare la frolla in frigo
Sciacquate le pesche noci, tagliateli e spicchi fini tutti della stessa grandezza, mettetela in una ciotola con un poco di zucchero e del succo di limone: il limone non farà annerire gli spicchi.
Foderate la tortiera con la carta forno e poi stendeteci la pasta frolla facendola sborsare un poco: distribuiteci sopra gli spicchi di pesche, pigiando appena e poi il succo di macerazione. Richiudete su se stessi i bordi.
Infornate a 180° per circa 20 minuti. 
Crostata di pesche noci fresca alessandra ruggeri
Prima di servire fredda , distribuite sopra zucchero a velo.
Nota della Cuoca
” A chi piace potete dare una bella spadella alle pesce con una noce di burro, poco di zucchero ed una spruzzata di cognac “
Alessandra……….. Bon Appétit !!!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.