Crème de Cassis

Anche quest’anno a casa dei nonni abbiamo partecipato, con grande entusiasmo da parte dei bimbi, alla raccolta dei ribes. Il frutteto non è molto grande, ma il raccolto è stato abbondante, ed oltre alle classiche confetture ed all’aceto, di cui vi parlerò un’altra volta, con il ribes nero la mia mamma ha preparato questo profumatissimo liquore di origine francese. La preparazione è abbastanza complessa, ma il risultato ripaga la fatica! Il frutto non viene solo messo a macerare e poi tolto, ma viene frullato: non è il solito liquore dal colore cristallino, e come suggerisce il nome è piuttosto una crema, leggermente alcolica (20°circa), che può essere sorseggiata od anche utilizzata per guarnire dolci, accompagnare il gelato, o per preparare deliziosi cocktails!

INGREDIENTI per 1,2 lt:
- 450 g di ribes nero
- 600 ml di vino bianco secco
- 700g di zucchero
- 300 ml di brandy

Dopo aver lavato ed asciugato i ribes, metteteli in una ciotola di vetro sgranandoli con una forchetta.
Versate il vino, mescolate e coprite il tutto con un panno. Riponete in un luogo fresco e lasciate il composto a macerare per due giorni.

Una volta avvenuta la macerazione frullate il tutto con il frullatore, dopodichè procedete a setacciare il tutto con un colino. La comodità del ribes nero, anche per le marmellate, è che rispetto alle varietà bianca e rossa non ha i semini, e quindi il tempo di preparazione si accorcia di un bel po’!

Una volta filtrato, misurate il liquido ottenuto, e, per ogni 300 ml di succo aggiungete 230 gr di zucchero. Versate il tutto in una pentola e cuocete a fuoco lento fino a far sciogliere lo zucchero ottenendo uno sciroppo di frutta.

Lasciate raffreddare, e per ogni parte di sciroppo aggiungete 3 parti di brandy. Miscelate per amalgamare ed imbottigliate in bottiglie di vetro perfettamente pulite ed asciutte.

Rispetto ad altri liquori la crème de Cassis non necessita di lunghi periodi di riposo, dopo alcuni giorni è già pronto per essere degustato, magari a fine pasto insieme ad un buon dessert. Il sapore è delicato e gradevole, e la consistenza davvero originale!

Con la crème de Cassis è possibile preparare il famoso cocktail Kir, sempre di origine francese, che si ottiene miscelando 1 parte di crème de Cassis e 9 parti di vino bianco: creato alla fine della seconda guerra mondiale dall’abate Felix Kir (da cui prende il nome), il Kir va servito nei classici bicchieri da champagne versando prima la crema e poi il vino ben freddo. Sono presenti numerose varianti, ma le più famose sono il Kir Royale (champagne al posto del vino fermo), ed il Kir Imperiale (Kir Royale con crema di lamponi anzichè di ribes nero). Santè!!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.