Black Baguettes

Come mi sia venuta l’idea di fare delle Baguettes al cacao non lo so…forse la voglia di sperimentare qualcosa di insolito, si perché, non si tratta affatto di baguettes dolci, ma di pane a tutti gli effetti, con l’aggiunta di solo cacao amaro, niente burro o uova, per intenderci.

Vi avverto subito che oltre all’aspetto, anche il gusto di queste baguettes è molto “strong”, fuori dalle righe è dire poco.
Si perchè, il cacao gli conferisce un gusto molto “duro” e ovviamente amaro, mangiate così semplicemente, senza nulla ad accompagnarle sono per palati forti!
Infatti, al primo assaggio, confesso che ho avuto il fortissimo istinto di prenderle e lanciarle fuori dalla finestra presa dallo sconforto…ma poi…taglio alcune fette e le spalmo di:

- burro salato e zucchero di canna: un’esplosione di sapori!
- nutella: una tartina dal sapore così rotondo penso di non averla mai assaggiata!
- gorgonzola e noci appena sgusciate: un tripudio!

Mi sono fermata solo perchè la mia coscienza mi ha parlato, e lei è saggia, lo sa che poi in palestra non ci vado :D

Per realizzare questa ricetta ho usato la farina tipo 2 e vi consiglio vivamente di fare lo stesso, perché conferisce al pane, in generale, un gusto rotondo incomparabile!

Nello specifico, ho usato la farina Antiqua che i Molini Bongiovanni mi hanno gentilmente inviato invitandomi a partecipare ad un Contest realizzato in collaborazione con Cucina Semplicemente.

Per questa preparazione, avere una mezza giornata libera è d’obbligo, queste belle baguettes hanno bisogno di essere curate come bebè..

Cosa serve?

440gr di farina tipo 2
60gr di cacao amaro
380gr di acqua (o forse di più…regolatevi ad occhio)
10gr di sale
1 cucchiaino di zucchero
2 bustine di lievito di birra secco

Come si fanno?

Mescolate la farina con il cacao, lo zucchero, il sale e il lievito.
Io uso la planetaria per impastare, ma naturalmente potete anche fare l’impasto a mano, se siete meno pigre di me…
Io inizio ad impastare 3/4 di ingredienti secchi con 3/4 di acqua e aggiungo le parti restanti poco alla volta, terminando sempre con i secchi.

Impastate per almeno 10 minuti a bassa velocità.
Quando l’impasto è pronto, mettetelo in una ciotola, copritelo con un canovaccio e fatelo riposare 20 minuti.

Trascorsi i 20 minuti, si passa alle pieghe di rinforzo, che servono a conferire struttura alla pasta.
Iniziate a fare la prima piega di rinforzo come vedete nella foto; infarinate la spianatoia e allargate leggermente la pasta con le dita, piegate in 3 (a portafoglio) verticalmente e poi ancora in 3 orizzontalmente. Girate sottosopra, in modo che la piega di chiusura resti sotto e ponete in una ciotola leggermente infarinata. Coprite con un canovaccio e fate riposare 20 minuti.

Ripetete questa operazione 4 volte, rispettando sempre i 20 minuti di riposo tra una piega e l’altra.
Una volta fatta la quarta piega, coprite e fate lievitare 2 ore nel forno spento.

Trascorse le 2 ore, bisogna fare altre piegature, i “giri”, come quelli della pasta sfoglia;
infarinate la spianatoia e stendete molto delicatamente la pasta con le mani, facendo attenzione a non far esplodere le bolle d’aria che si saranno formate e piegate la pasta in 3 nel senso della lunghezza, da destra a sinistra, a portafoglio (come avete fatto per le pieghe precedenti, ma senza poi piegare anche nell’altro senso).

Coprite con un canovaccio umido e fate riposare 20 minuti.

Ripetete questa operazione 3 volte.
Alla fine del tempo di riposo del terzo “giro”, dividete la pasta in 3 parti uguali e formate delle sfere, coprite e fate riposare 20 minuti.
Nel frattempo riscaldate il forno alla massima temperatura, io 230°, e mettete sul fondo la placca nera, quella in dotazione con il forno, per intenderci ;) su cui appoggerete un padellino/teglia pieno d’acqua.
Trascorsi i 20 minuti di riposo delle sfere di pasta, formate le baguettes, guardate QUESTO video per arrotolare la pasta nel modo corretto (voi ovviamente farete un pane più allungato), e disponetele nell’apposita teglia o, se non l’avete, su una normalissima placca da forno, coprite e fate riposare ancora 20 minuti (poi basta, giuro!).

Trascorsi questi ultimi 20 minuti, incidete le baguettes a 45° con una lametta, spruzzatele con poca acqua ed infornatele.

Immediatamente dopo, prendete una bella tazza d’acqua fredda e rovesciatela nella teglia nera, quella che avete messo sul fondo del forno.
Si formerà un bel po’ di vapore e proprio questo conferirà alle baguettes la loro classica crosta croccante.
Durante la cottura, diciamo 2 o 3 volte, io sono solita spruzzare con le mani qualche goccia d’acqua sul pane, per aumentare ancora di più la croccantezza della crosta.
Fate cuocere alla massima temperatura per 15 minuti, poi abbassate a 210° e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Sfornate le baguettes e fatele raffreddare completamente.

http://cucinasemplicemente.it/contest/riscoprire-lantiqua-tradizione-pane/

Altre ricette simili a questa:

Commenta con Facebook

commenti

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.