FOOD BLOGGER: fratelli_ai_fornelli

Gli ultimi post di fratelli_ai_fornelli

Il caciocavallo di Agnone

E’ uno dei formaggi più noti del Sud Italia, con la sua forma piriforme, il profumo intenso, il gusto che diventa via via più piccante con la stagionatura. E’ il caciocavallo, che nella variante Silana ha la Dop (Denominazione di origine protetta) mentre ad Agnone, in Alto Molise, è un Pat (prodotto agroalimentare tradizionale), istituito Continua a leggere..

Continua a leggere..

Tartellette al cioccolato bianco con frutti di bosco

Buongiorno! Oggi prepariamo una crostata, o meglio una tartelletta, dal gusto fresco, con tanti frutti di bosco, una frolla croccante alle mandorle e una crema fredda al cioccolato bianco e limone. E’ davvero golosa e nessuno potrà resistere al suo gusto dolce-acidulo. L’unica cosa che dovete obbligatoriamente fare, è prepararla con un giorno di anticipo, Continua a leggere..

Continua a leggere..

Fusilli allo zafferano con asparagi, mandorle e fonduta di Primiero di malga

Buongiorno! Vi va di fare un’altra ricetta con gli asparagi? Oggi vi lascio un primo piatto dal sapore delicato, molto molto facile da realizzare: fusilloni cotti in acqua aromatizzata con lo zafferano, così diventano di un bel giallo vivace, con asparagi saltati, mandorle tostate e una fondutina di Primiero stagionato di malga, dal forte sentore Continua a leggere..

Continua a leggere..

Torta madeleine con ricotta, meringhe e fragole

Torta madeleine con crema di ricotta, meringa e fragole. Questo è il dolce che vorrei preparare per la mia mamma se fosse con me a Roma il giorno della festa della mamma. Io non posso farlo, perché lei è a Messina, ma mi rifarò quando i miei genitori verranno a trovarmi a giugno. Così, spero Continua a leggere..

Continua a leggere..

Spaghetti con fave, pancetta e pecorino

Buongiorno! La ricetta di oggi è un primo piatto molto, molto semplice e quindi perfetto per un pranzo o una cena veloce ma gustosa: spaghetti con fave, pancetta e pecorino. Ovviamente ho usato le fave fresche, che sono di stagione, in un classico abbinamento: con il pecorino e la menta. Se siete vegetariani, fermatevi a Continua a leggere..

Continua a leggere..

Itinerari: la bianca Puglia, passeggiata tra Valle d’Itria e Murgia dei Trulli

E’ la luce la prima cosa che ti colpisce quando arrivi in Puglia. Una luce che, per intensità, mi ricorda quella della mia Sicilia. Qui è vibrante, amplificata dal bianco abbagliante dei borghi della Valle d’Itria e della Murgia dei Trulli e occhieggia tra i rami degli ulivi secolari. Da questi luoghi ho scelto di Continua a leggere..

Continua a leggere..

Gelo di fragole, con panna

Finalmente il cambio di stagione porta qualche novità anche nella fruttiera: arrivano le fragole e, se siete così fortunati da trovarne qualcuna davvero dolce, vi consiglio di provare questo morbidissimo e profumato gelo di fragole, che io servo con una dadolata di fragole con limone e menta e un po’ di panna montata (zuccherata ovviamente, Continua a leggere..

Continua a leggere..

Tagliatelle integrali alla maggiorana, con crema di piselli e patate

Impastare mi rilassa. Mentre affondo le mani nella farina le tensioni si sciolgono e, nonostante io soffra di una tendinite che sicuramente dal movimento dell’impastare non trae beneficio, la mia mente si svuota. Per questo ogni domenica mi riprometto di riposarmi e finisco, immancabilmente, con l’impastare un po’ di pasta fresca o di pane. Oggi Continua a leggere..

Continua a leggere..

Il Capocollo di Martina Franca

Il capocollo di Martina Franca, presidio Slow Food. Ne avete mai sentito parlare e, soprattutto, lo avete mai assaggiato? Questo salume così particolare è prodotto da sette piccole aziende riunite in una associazione, che tutela il capocollo grazie alla applicazione di un disciplinare rigoroso. Per potere capire i piccoli gesti che si celano dietro una produzione ancora così Continua a leggere..

Continua a leggere..

Recensioni: a Carovigno il laboratorio creativo di Danilo Vita

Ci vuole coraggio per aprire un ristorante che rivisita e reinterpreta la cucina tradizionale in un piccolo paese della Puglia. Questo coraggio lo ha avuto Danilo Vita, chef giovane ma con importanti esperienze alle spalle: capo partita a Le Calandre, tre anni nell’alta ristorazione londinese, nel 2013 la vittoria del premio “Chef emergente del Sud”, Continua a leggere..

Continua a leggere..