FOOD BLOGGER: elena

Gli ultimi post di elena

Pan de mei per S. Giorgio!

Oggi è il 23 aprile,San Giorgio, protettore dei lattai, e il Calendario del Cibo Italiano festeggia il Pan de Mej!In Lombardia nelle case contadine, era tradizione in questa giornata dedicata alla firma dei contratti annuali della fornitura di latte, preparare un dolce tipico, piuttosto rustico, il pan meino, o pan de mej.Questi biscottoni venivano  inzuppati Continua a leggere..

Continua a leggere..

Sartù di riso, che parla piacentino!

E questo mese all’MTC si va di Sartù di riso, e chi lo avrebbe detto!Tutti ci aspettavamo una ricetta tipica della terra della vincitrice, Marina, e invece lei ci ha steso tutti, scegliendo una ricetta tipica di Napoli.Sono stata davvero soddisfatta della sua scelta, l’idea di cimentarmi in una ricetta della tradizione mi affascina sempre, Continua a leggere..

Continua a leggere..

La mia Pastiera napoletana

Oggi il Calendario del Cibo Italiano dedica la giornata ai Dolci di formaggio, ed io devo assolutamente partecipare con la mia pastiera napoletana!La Pastiera è il Dolce Pasquale per eccellenza, e non c’entra se sei di Milano o di Crotone, la pastiera è sempre la numero uno per tutti!!! La leggenda narra che la sirena Continua a leggere..

Continua a leggere..

Un coniglietto dolce e tanti auguri!!!

Buona Pasqua! Auguro a tutti una Santa Pasqua di pace e di salute! …e per festeggiare assieme vi ho preparato un coniglietto dolce, preparato con una caccavella acquistata almento 5-6 anni fa e mai inaugurata! La ricetta è presa dalla confezione. Ingredienti 90g di farina 70g di zucchero 1uovo 1 cucchiaino raso di lievito per Continua a leggere..

Continua a leggere..

Spaghetti alla Gennaro

Oggi il Calendario del Cibo italiano festeggia il grande Totò!Attore della commedia dell’arte, un artista dello spettacolo comico denominato il “principe della risata”, sia per le sue origini aristocratiche sia per la sua capacità innata di far ridere.Ogni sua opera fu un successo e cercare di parlare di Totò  in due righe è per me Continua a leggere..

Continua a leggere..

Vellutata di asparagi con uova in camicia

Oggi inizia la settimana di Pasqua, e l’argomento di Light and Tasty non poteva che essere l’uovo. L’uovo infatti è il simbolo di nascita, di vita e si lega in modo indissolubile alla tradizione cristiana.Inoltre pare che in passato durante la Quaresima oltre a non mangiare carne, si doveva evitare il consumo anche delle uova, Continua a leggere..

Continua a leggere..

Il Tagano per Quanti modi di fare e rifare

La rubrica di Quanti modi di fare e rifare oggi vi propone il Tagano!Questo piatto tipico di Aragona (AG) del periodo di Pasqua, si chiama così perché anticamente veniva cotto dentro tegame d’argilla, chiamato in dialetto siciliano “ù tìano”, il quale dopo la cottura  veniva rotto per sformare la pasta.Si preparava il venerdì santo per Continua a leggere..

Continua a leggere..

Polenta allo zafferano con pesce spada in olio cottura

Quando il mese scorso Cristiana del blog Beuf à la mode, ha vinto il Recipe-tionist, sono stata felicissima!Cristiana la conosco da anni e da lei ho preso spunto diverse volte, preparando sempre piatti convincenti! Quando la scorsa estate ha partecipato al contest Garda Cooking Cup 2016, avevo fatto il tifo per lei, mi sembrava che Continua a leggere..

Continua a leggere..

Il mio bonet

Oggi  è la giornata nazionale del Bonet, per il Calendario del cibo italiano, un dolce piemontese  dal gusto inconfondibile.Pare che le sue terre d’origine  siano  le Langhe e il Monferrato e solo nel corso dei tempi si è diffuso in tutto il Piemonte, ottenendo pure la designazione di PAT (Prodotto Agroalimentare Tradizionale). Vi lascio la Continua a leggere..

Continua a leggere..

Salame di cioccolato

Il Calendario del Cibo Italiano festeggia il salame di cioccolato.Il classico dolce anni ’80, ma forse anche prima, direi anni ’70!Mi ricorda l’amica della mia nonna, una signorina “zitella”, ma pimpante e molto simpatica che ogni due tre mesi veniva a bere il caffè da noi. Era originaria delle colline piacentine e se non ricordo Continua a leggere..

Continua a leggere..