Arancini di riso classici

Un classico della tradizione Street food italiana gli arancini di riso sono dei piccoli scrigni di gusto in cui la carne al sugo e il provolone trovano rifugio nel loro involucro di riso reso croccante dall’immancabile panatura. Come resistergli?


Difficoltà:

Media

 
Preparazione:

20 min

 
Cottura:

15-18 min


Porzioni:

4-5 persone

 
Costo:
3-4 €
 
Bevanda:

Vino rosso frizzante

Arancini di riso classici

 

  • 400 gr riso basmati
  • 1/2 cipolla bionda
  • 50 gr burro
  • 50 ml vino bianco secco
  • 100 ml brodo vegetale
  • 150 pecorino
  • 100 gr provolone piccante a tocchetti
    qualche fogliolina di basilico
  • 100 gr Ragù alla bolognese
  • sale e pepe nero Q.b.
  • 2-3 uova
  • 100 gr farina
  • 100 gr pane grattugiato
  • 300 ml olio di semi di girasole

Il passaggio di formare le palline è reso più veloce dagli appositi gadget

Partiamo con la base di tutti gli arancini o palline di riso che si rispettino preparando un buon risotto, procedendo con un trito finissimo ricavato dalla cipolla ed il burro in casseruola. Facciamo sudare ed imbiondire la cipolla prima di aggiungere il riso, tostiamo il riso facendo sì da farlo diventare lucido e quasi trasparente e sfumiamo con il vino. Evaporato il vino portiamo a cottura il risotto con l’aggiunta del brodo vegetale e dello zafferano, lasciate cuocere finchè non si addenserà e i chicchi risulteranno ben cotti. Condiamo con sale e pepe prima di mantecare con il Pecorino grattugiato e qualche fogliolina di basilico, lasciamo raffreddare.

Dopo che il riso risulta raffreddato preleviamo con un cucchiaio, o meglio un accessorio per palline di gelato, una porzione di risotto da lavorare con le mani appena bagnate d’acqua, posizioniamo al centro un po’ di carne alla bolognese (arricchita se volete di qualche pisellino) e il tocchetto di Provolone. Formiamo le palline, ripassiamole nella farina, poi nell’uovo appena sbattuto ed infine nel pane grattugiato formando così la classica crosticina da frittura. Poniamo le palline così ottenute nel frigorifero per almeno 30 minuti, o se avete poco tempo anche nel freezer ad assestarsi per almeno 10-15 minuti.

Appena passato il tempo riposo è l’ora di friggerli! Tuffiamo gli arancini nell’olio caldo a fuoco moderato e lasciamo cuocere finché non risultano ben dorati. Buon appetito!

Altre ricette simili a questa:

VAI ALLA RICETTA


Nessun commento...

Inserisci un Commento

Devi effettuare il Login per inserire un commento.